Home > Cameo

Cameo

È difficile trovare un appassionato di cinema che non abbia visto qualcuno dei famosi cameo di Hitchcock. Quello di apparire nei suoi film era un vezzo che il regista inglese spiegava così al regista francese Truffaut, nel suo celebre libro-intervista:

Era strettamente funzionale, perché bisognava riempire lo schermo. Più tardi è diventata una superstizione e infine una gag. Comunque oggi è una gag abbastanza ingombrante, e per permettere alla gente di vedere il film con tranquillità, mi preoccupo di farmi notare nei primi cinque minuti.

Questi cameo erano e sono ancora un marchio indelebile dei suoi film: un marchio discreto, veloce e rispettoso dello spettatore.
Le sue apparizioni, le autocitazioni, più che la rivendicazione di un’artista «sono un francobollo rubato alla natura stessa del cinema: un timbro per sempre, una scommessa di immortalità»[2].

[2]  I. Moscati, Hitchcock, il laboratorio del brivido

Cameo in: Blackmail, Lifeboat, Notorius, Psycho, Shadow of a Doubt, The Paradine Case, Spellbound, Deal M for Murder.

Altri tra i più significativi cameo: North by Northwest, To Catch a Thief, Family Plot, Vertigo, Torn Curtain, Rear Window, Topaz, Marnie.